Un menu degno della Palazzina di Stupinigi (da Enzo Gola)

Cà Mentin